Come ricercare una parola chiave gratis

Per poter produrre contenuti in maniera rapida, intelligente ed economica è fondamentale capire come ricercare una parola chiave gratis per posizionarsi su Google.

Io utilizzo quotidianamente tre strumenti senza costo (poi se vuoi pagarli ti daranno ulteriori informazioni, ma non è necessario) che mi permettono di trovare suggerimenti e vedere qual è il loro volume di ricerca e la competizione.

Come ricercare una parola chiave gratis

I tre metodi che uso per cercare una parola chiave in maniera gratuita sono:

  • Google Ads Keyword Planner
  • Ahref
  • KeywordTool.io

Google Ads Keyword Planner

Google Ads è la piattaforma che permette di fare inserzioni pubblicitarie sul motore di ricerca e tu puoi usarlo a tuo vantaggio per analizzare l’andamento di alcune parole chiave.

Ti basterà andare sulla sezione denominata Keyword Planner Tool e cliccare su “Discover New Keywords”.

Ricerca una parola chiave gratuitamente con il Keyword Planner Tool
Pagina del Keyword Planner

A questo punto ci verrà data una doppia opzione:

  • inserire una parola chiave
  • inserire un dominio (o una singola pagina) ed analizzare tutte i suoi termini

Inseriamo una parola chiave

Inseriamo una parola chiave, come “lampade da soffitto” nell’interfaccia. Proprio come vedi qui sotto.

Inseriamo una parola chiave per ricevere una lista di suggerimenti
Inseriamo una parola chiave

Ora avremo una lista completa di tutte le parole che Google associa a quella inserita. Il bello è che i dati utilizzati… sono proprio quelli di Google!

Quindi sono dati reali e non ipotizzati. Sono proprio gli utenti che ci stanno dicendo cosa vogliono trovare.

Qui sotto vedi che possiamo aggiungere parole chiave inerenti per ampliare la nostra ricerca oppure ordinare per parametri interessanti come “ricerche mensili medie”, “modifica delle ricerche sui 3 mesi”, “modifiche sulle ricerche nell’anno” e il molto interessante “competizione”.

Interfaccia per ricercare ed affinare la nostra parola chiave
Interfaccia con tutte le parole chiave

A questo punto, utilizzando quello che abbiamo imparato finora, possiamo fare un ragionamento in più.

Ovvero, se le parole chiave che valgono la pena di essere trattate sono quelle nuove, come potrei usare al meglio questa lista?

Un consiglio potrebbe essere ordinare per “Cambiamento sui 3 mesi” e ricercarne una con competizione bassa.

Qui sotto possiamo vedere ad esempio che “illuminazione a soffitto con led” è in crescita del 900% e ha una scarsa competizione.

Parola chiave interessante trovata gratis con il keyword planner
Parola chiave in crescita

Certo, il volume è tra 10 e 100 al mese. Ma meglio questo che andare a competere con volumi elevatissimi dai quali non riusciremo ad ottenere neanche un utente.

Se non sei tra i primi due risultati, è come se non esistessi. Quindi devi puntare alla coda lunga per aumentare la tua autorità.

Chiaramente ci sono altre riflessioni da fare, ma questo è un ottimo punto di partenza!

Ricerchiamo un dominio

Se selezioniamo la ricerca di un dominio, avremo un’opportunità enorme. Difatti potremo inserire un intero sito o una pagina singola e riceveremo una lista di tutte le parole chiave per le quali si sta posizionando.

Ricerchiamo tutte le parole chiave all'interno di un dominio con il Keyword Planner
Ricercare le parole su un dominio o una pagina

Ed il risultato della nostra ricerca possiamo vedere che sarà di pieno interesse. Difatti troveremo tutta la lista di parole per il quale il mio sito principale (diventeromilionario.it) si posiziona.

Parole chiave che si posizionano per diventeromilionario
Lista di parole chiave

Anche in questo caso possiamo ordinarle per ricerca mensile e cambiamento sul trimestre e sull’anno.

Inoltre avremo un’idea del prezzo per apparire in cima alla pagina, cosa che può essere utile se vogliamo proporre delle collaborazioni ad altre aziende (ma questo è un discordo avanzato, scrivi nei commenti se ti interessa).

Ahref

Ahrefs, fra i suoi strumenti gratuiti, offre anche quello di pianificazione delle parole chiave.

Andiamo sempre ad inserire il termine “lampade da soffitto”, selezioniamo Italia e premiamo invio.

Interfaccia di ahrefs

Il risultato ci dirà qual è la “difficoltà” della parola chiave e quante sono le ricerche mensili (dato chiaramente stimato).

Risultato della ricerca di parole chiave con ahrefs
Risultato della ricerca di ahrefs

Possiamo anche prendere spunto, tornare sul Keyword planner e testarle. O fare viceversa.

Inoltre c’è anche la sezione “Questions” (domande) che ci farà vedere le domande sull’argomento ed i relativi volumi di ricerca.

Se vuoi avere ulteriori metriche (fammi sapere se vuoi una recensione dettagliata di ahrefs!), dovrai passare al piano a pagamento che parte da 89€ al mese.

Keywordtool.io

Un altro strumento gratuito e poco conosciuto è Keywordtool.io, che funziona davvero bene anche se nella versione free genera una serie di dati abbastanza limitato.

Ma è quello che ci basta per fare delle riflessioni. Se lo trovi interessante puoi pagare l’abbonamento base di 89€ al mese.

Tra l’altro, come vedi qui sotto, potrai effettuare ricerche anche su molte altre piattaforme come YouTube, Bing, Amazon, Instagram ecc.

inserisci la parola chiave sul keywordtool
Inseriamo la parola chiave

Il risultato, come anticipato, è castrato. Difatti ci apparirà solo la lista di parole chiave senza riferimento al volume di ricerca, alla competizione o ad altro.

Però potremo usarle per trovare ulteriori suggerimenti ed andare a validarli su ahrefs e il Keyword Planner di Google.

Ecco il risultato della ricerca di parole chiave su Keyword tool
Lista di parole chiave

Due ulteriori consigli per validare una parola chiave

Una volta trovata la parola chiave, ti consiglio di validarla andando a controllare due ulteriori parametri:

  • autorità dei siti che si posizionano già
  • trend

Autorità dei siti che si posizionano già

Effettua la ricerca per la parola chiave su Google e prendi la lista dei primi 5 (anche se sarebbe meglio 10) risultati.

Per ogni dominio vai a controllare la sua autorità (usa questo tool gratuito), se vedi che ce ne è almeno uno alla tua portata (20 o meno, se hai appena iniziato) allora procedi.

Ma se sono tutti sopra il 70 ti consiglio di desistere e cercare qualcos’altro.

Nota anche se i risultati rispondono davvero alla tua query di ricerca.

Perché se inserisci “miglior lampada da parete per bagno” ed i risultati cha appaiono sono tutti per “miglior lampada da parete per salotto”, significa che nessuno ha mai trattato quell’argomento in dettaglio e Google non ha niente da offrire.

In quel caso buttati a pesce e scrivi subito un articolo! Sarà probabilmente un enorme successo (a me è capitato una volta ed è stata una enorme soddisfazione).

Trend

Un argomento potrebbe essere un trend passeggero e potresti vedere un volume grandissimo con poca competizione.

Ma se è solo un fuoco di paglia che si spegne dopo poche settimane, allora non perderci tempo (a meno che non sai come monetizzarlo immediatamente).

Puoi usare Google Trends (o ragionarci con la tua testa) per capire se è una cosa che può durare oppure è solamente un qualcosa che svanirà nel breve.

Conclusione sul ricercare una parola chiave gratis

Il trucco di questi strumenti sta nell’usarli in maniera congiunta. Il primo che uso di solito è keywordtool, dato che solitamente ha spunti molto più interessanti degli altri.

Poi vado a validare la mia lista di parole chiave scelte usando ahrefs e Google per rendermi conto se davvero ne vale la pena. A questo punto inizio a scrivere o riprendo la ricerca.

Ricordati anche di non farti prendere troppo dall’entusiasmo ma di pensare attentamente a quello che stai facendo, andando a vedere l’autorità di dominio dei siti già presenti per quella ricerca e l’eventuale trend.

Se rispetta tutti questi canoni, allora vale assolutamente la pena di scrivere un articolo.

Mentre se sei ancora incerto, un ottimo consiglio è quello di scrivere un articolo base, che sia di sufficiente qualità ma che non ti richiede troppo tempo.

Vedi come performa nel breve periodo (due settimane) e poi decidi se cancellarlo o se integralo rendendolo ottimo.

Se ti è piaciuto questo articolo o hai ancora dubbi, non esitare a scrivere nei commenti o via mail a info@prismaseo.it.

Se hai necessità ulteriori, puoi usare la form di contatto qui sotto e ti risponderò quanto prima!


Nessun commento per ora. Puoi essere il primo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *